Lo sfeltramento


Lo sfeltramento è un’operazione fondamentale per la cura del prato e deve essere eseguita una due volte all’anno quando lo spessore di feltro supera i 2 cm, si esegue all’inizio dell’autunno e in primavera.

Il feltro è composto da materiale vegetale come foglie e cotico erboso che per le loro dimensioni non hanno potuto decomporsi. E’ dannoso perchè trattiene umidità al suo interno e crea un habitat ideale per la formazione di funghi patogeni. Si forma per il normale ricambio quando le piantine di erba sono molto vicine e le foglie più basse non prendono abbastanza luce, se il PH del terreno è inferiore a 6, se il prato è eccessivamente concimato o se il tosaerba non raccoglie bene o fa un mulching di scarsa qualità.

29101381_582613782100476_5589606920190164992_n
29101749_582613772100477_6784914181435949056_n 29103212_582613785433809_9111147251534659584_n  In commercio ci sono molte macchine per l’arieggiatura a motore o manuale le trovi anche a noleggio, alcune montano delle molle altre dei coltelli il principio è sempre lo stesso. l’altezza della lama deve essere regolata per togliere il feltro senza andare a intaccare le radici. Procedi prima tosando il prato, quindi allo sfeltramento prima per linee parallele poi perpendicolari alle prime e al termine rastrellare la risulta e procedere con la concimazione.